mercoledì 15 aprile 2015

Hashtag: #larivoluzionedalbasso

Credete che riusciremo a far maturare i nostri politici? 

Nella sostanza vanno avanti con le loro alleanze che hanno il solo scopo di non perdere i propri privilegi, continuano a scrivere leggi in modo approssimativo, in burocratese (aboliamolo il burocratese!), facendo si che la certezza del diritto e la parità di trattamento siano una chimera.

E ancora: A fronte della quadratura del bilancio dello Stato, una economia forte non si crea forse pensando al futuro magari senza strozzare i poveri cittadini?

Si dovrebbe fare leva su tutte le altre alternative possibili, non prelevando dalle nostre tasche.

#larivoluzionedalbasso 

Propongo un nuovo hashtag da diffondere tra chi come me se la sente di iniziare questa rivoluzione pacifica, perché se di rivoluzioni pacifiche parliamo, molte di queste vengono imposte dall'alto, ma da noi questo non succede.

Non ci resta quindi che iniziarla noi, dal basso. 

Iniziamola noi stessi, impiegati statali, pretendendo che finiscano gli sprechi, che si premi il meritevole e si sanzioni il fannullone, pretendendo che il cittadino che si rivolge alla P.A. sia trattato come si merita. Basta ore di coda, basta burocratese, basta penare per riuscire a dialogare con i preposti di un ufficio.

Iniziamola noi stessi, segnalando alle autorità preposte tutte le decisioni prese che vanno contro l'interesse del paese, e che seppur prese non contra legem, non vengono ascoltate proposte  migliori, più efficienti, che aiutino veramente al rinnovamento del paese.

Iniziamola noi questa rivoluzione dal basso, magari partendo dalla nostra scrivania, e contagiandola a quella del collega, e poi a tutto l'ufficio, e così via, fino a rinnovare il nostro paese e farlo diventare un esempio di legalità, trasparenza, correttezza verso il cittadino.

Facciamo grande l'Italia...dal basso, e poi che ci copino pure gli altri, gli insegneremo come abbiamo fatto.

Italians do it better!

0 commenti:

Posta un commento