venerdì 24 maggio 2013

Documenti originali e P.E.C.

Il passaggio dal vecchio al nuovo, è spesso difficile e traumatico per noi poveri statali.

Ancora oggi, lavoriamo seguendo le indicazioni di vecchie - a volte vecchissime - circolari ed istruzioni che prevedono l'invio degli originali dei documenti da un ufficio all'altro.

E' bene ricordare però che le circolari non hanno efficacia di legge e neanche di regolamento, ma hanno solo carattere amministrativo avendo come scopo quello di disciplinare l'attività degli organi amministrativi dipendenti, onde assicurare unità di indirizzo e di coordinamento nell'attuazione dei loro compiti.

Ricordiamo quindi l'art. 45 comma 1 del CAD (Codice dell'Amministrazione Digitale)


Art. 45. Valore giuridico della trasmissione
I documenti trasmessi da chiunque ad una pubblica amministrazione con qualsiasi mezzo telematico o informatico ((...)), idoneo ad accertarne la fonte di provenienza, soddisfano il requisito della forma scritta e la loro trasmissione non deve essere seguita da quella del documento originale.

Quindi, qualsiasi circolare che determina una soluzione contraria è contro legem, è come tale può, e anzi direi deve essere disapplicata.

Vedasi anche: 
  • C. Stato, sez. IV, 27-11-2000, n. 6299
  • Sentenza della Cassazione Sezione Unite n. 23031 del 2 novembre 2007


0 commenti:

Posta un commento